E se Internet cessasse di esistere?

Quando siamo soli, cerchiamo in Internet ciò che vogliamo veramente nella vita ». Questa è una frase che può comprendere il problema principale che è stato riscontrato durante il Diluvio Universale, È così che è stato chiamato il momento in cui il cloud digitale è stato compromesso e i suoi dati hanno iniziato a piovere..

In questo mondo tutto è memorizzato in rete, Fotografie, testi, cronologie di navigazione, tra molti altri, il pieno accesso ad esso potrebbe rompere la società, molto più di un cataclisma a Wall Street. Pensiamo solo a tutto quel contenuto che si pensava fosse privato, diventare pubblico.

Secondo "The Private Eye", il fumetto scritto da Brian K. Vaughan e Marcos Martín, il peggio deve essere che le storie di navigazione siano note. Quando abbiamo già pensato che nessuno ci sta guardando, è quando agiamo come siamo realmente, tirando fuori il peggio e il meglio che abbiamo.

Il fatto che tutto sia venuto alla luce ha causato la disgregazione delle famiglie, persone sono state licenziate e il mondo ha subito un'ecatombe senza precedenti. Questa è forse una finzione che potrebbe essere un po 'diversa dalla realtà quando le notizie sul furto di dati digitali possono essere ascoltate quotidianamente.

La paranoia generata ha portato le persone a farlo nel decennio di 2070 Internet era già storia. L'impronta digitale è stata rifiutata, la gente cammina per le strade con le maschere per nascondere la propria identità e la polizia si ritrova nelle mani del Quarto Stato, cioè, dei giornalisti. Ora tutto è tornato analogico e non esiste nulla di digitale a causa della paura che una seconda inondazione instilla.

Nel mezzo di una situazione del genere, Patrick Immelman che lavora come paparazzi, Oppure da investigatore privato senza patente, come si chiamano oggi i paparazzi, tira fuori i panni sporchi delle persone ma come si faceva alla vecchia maniera: inseguendo e fotografando tutto ciò che cerchi. Tutto prende una piega quando una donna che lo assume appare assassinata. E quella che all'inizio sembrava una rapina con violenza, ora nasconde la punta di un complotto segreto che potrebbe distruggere le fondamenta di questa nuova società.

Cosa sarebbe realmente accaduto?

Inizialmente potrebbe essere che l'impatto generato sull'economia non sia così grave a causa dell'esperienza vissuta 2008, del Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti ci ha assicurato che il crollo di Internet potrebbe avere un effetto finanziario sorprendentemente insignificante.

In particolare, alcune persone potrebbero rimanere indietro nel lavoro, sebbene l'economia sia stata progettata per continuare a operare con ciò che in sostanza equivale a qualcosa di simile a quello che è successo durante un lungo weekend. Infatti, se siamo senza una rete per un breve periodo può aumentare la produttività, secondo uno studio di Scott Borg (rappresentante di Cyber ​​Consequences Unity).

Là, i dipendenti cercavano modi per svolgere attività che di solito impiegavano all'ultimo minuto come: recuperare il ritardo su compiti e documenti d'ufficio. In caso di viaggio, anche questi non ne risentirebbero a breve termine, purché la disconnessione non superi uno o due giorni. Gli aeroplani hanno la capacità di funzionare senza Internet, mentre possono farlo anche autobus e treni.