Tra le priorità del marchio di gioielli Tous c'è la digitalizzazione

La ditta di gioielli Tous plata, ha continuato su un buon percorso dopo i suoi ultimi risultati in cui il suo fatturato è aumentato di a 4,5% fino al 466 milioni di euro e supera la barriera di 700 I negozi.

Questa è una crescita che si vede in tutte le sue categorie, cioè, dall'orologeria e dalla gioielleria, ai suoi vari accessori come le borse, profumi o bicchieri. Devi considerare che, nonostante questo, la gioielleria è dove questo aumento è stato osservato di più, dove si distingue con a 73% delle vendite totali.

Nello stesso modo, e con questo ritmo di vendita è stato possibile per Tous, per la prima volta, ha superato la propria barriera di 700 negozi in 56 paesi in cui ha una presenza globale.

In questo modo lo hanno annunciato dall'azienda attraverso un comunicato, dopodiché ha affermato di essere orgogliosi di queste cifre e anche di essersi affermati come brand globale del lusso accessibile.

Un altro fattore che è stato fondamentale è il suo canale online, poiché le vendite nell'e-commerce sono aumentate di a 43% in relazione all'anno 2017 e nel corso di 2018, momento in cui è stato lanciato l'e-commerce in 5 paesi, che ha totalizzato un totale di 19 mercati con vendite digitali.

Questa crescita ha reso questo canale il terzo mercato dell'azienda in termini di fatturato con un 8% del fatturato globale, che è superato solo da Spagna e Messico. In questo modo, dall'azienda hanno affermato che la digitalizzazione è una delle priorità principali.

Prima della chiusura dei negozi per più di un terzo dell'anno 2020 e a causa della paralisi delle economie mondiali, l'azienda ha dimostrato la sua capacità di resilienza, limitando l'impatto della pandemia sulle vendite.

Il marchio di gioielleria ha registrato un aumento del 72% del ecommerce durante 2020, cosa rappresenta a 20% del volume d'affari. Mentre hanno sviluppato un progetto che hanno chiamato: TOUS Next ed è trasformativo con ciò che cercano di rafforzare la competitività e la crescita dell'organizzazione.

TUTTI, il marchio spagnolo di gioielli e accessori noto come leader nel segmento del lusso accessibile, registrato in 2020 vendita al consumatore finale di 318 milioni di euro. Questi sono i dati di vendita che vengono spiegati per mezzo di 2 impatti rispetto all'anno precedente.
Da una parte, l'impatto causato dalla pandemia. Mentre i suoi negozi sono rimasti chiusi il 35% del periodo dell'anno 2020, le loro vendite in questi negozi hanno registrato un calo del 26,7%, che è stato un segno della capacità di resistenza del marchio di gioielleria in un contesto globale senza precedenti.

Nello stesso modo, L'azienda ha accelerato alcune scelte strategiche per adeguare il business e anche per concentrarsi su quelle aree e regioni che erano già state pianificate e che consentiranno di porre le basi per una crescita a lungo termine, perdendo parte del suo perimetro aziendale. Una tale situazione suppone un secondo impatto del 8% riduzione rispetto a 2019.

Ecco come TOUS ha deciso di rivedere la sua distribuzione internazionale su cui concentrarsi 45 paesi che sono una priorità, e quindi avere una rete più solida e focalizzata sul futuro, per offrire la stessa esperienza TOUS a tutti i clienti in tutto il mondo, privilegiando l'eccellenza del servizio e la vicinanza al consumatore.

È importante notare che durante il 2020 integrato l'attività polacca come parte della loro gestione diretta, è composto da 46 negozi e un team di 190 persone.

Per quanto riguarda i punti vendita, il marchio Tous ha chiuso l'anno con 703 negozi internazionali, un 6,4% meno dell'anno precedente.

Sopra 2020 Tous ha ribadito il suo impegno a investire nella digitalizzazione e nell'omnichannel. Il suo e-commerce è cresciuto di +72%, cosa è successo a rappresentare vicino al 8% partecipare e a 20% del fatturato dell'azienda.

Fondamentale anche la gestione delle scorte e della logistica, che è stato un punto chiave per migliorare l'esperienza del consumatore.